La tribù amazzonica e quei bambini che giocano nel fiume “santo”

Che ne pensate di questa foto del brasiliano Mauricio Lima, seconda classificata nella sezione “Daily Life” del “World Press Photo 2016”?

Credete, come noi, che sia un vero e proprio “spot” alla spensieratezza, alla voglia di vivere dei bambini? Ma anche alla felicità che non è necessariamente legata al progresso, ma è spesso inscindibilmente connessa alla semplicità?

Mauricio Lima, Brasile, New York Times La tribu Munduruku di Amazonas Bambini indigeni della tribu Munduruku giocano nel fiume Tapajos nella zona tribale di Sawre Muybu, Itaituba, Brasile. Le tribù del Munduruku, che per secoli hanno santificato il fiume Tapajos su cui costruiscono i loro villaggi, sono in lotta per la sopravvivenza. Il governo del Brasile prevede di inondare gran parte della loro terra per costruire una diga idroelettrica da 9,9 miliardi di dollari, il Sao Luiz do Tapajos, come parte di una strategia energetica più ampia nella foresta amazzonica Itaituba, Brasile, 10 febbraio 2015

Lo scatto, effettuato il 10 febbraio 2015, s’intitola “La tribù Munduruku di Amazonas”. Mostra i bambini indigeni della tribù Munduruku mentre giocano nel fiume Tapajos, nella zona tribale di Sawre Muybu, Itaituba, Brasile.

Gli appartenenti alle tribù del Munduruku, che per secoli hanno santificato il fiume Tapajos su cui costruiscono i loro villaggi, sono in lotta per la sopravvivenza, anche perché gran parte della loro terra è destinata a ospitare una grande diga idroelettrica.

Categoria: / Tag: , , , ,

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?