“Vaccinate i vostri bambini”: Bebe Vio e altri atleti “speciali” testimonial della campagna contro la meningite

“Vaccinate i vostri bambini”.

La campagna #WinForMeningitis, nata per diffondere il messaggio che questa patologia, mortale nel 10 per cento circa dei casi e in molti altri causa di danni gravi come sordità, perdita di uno o più arti, disturbi della vista e ritardi di carattere neuromotorio, è prevenibile grazie ai vaccini, si avvale di alcuni “testimonial” d’eccezione.

foto-bebe-vio

Come la campionessa Bebe Vio, oro nel fioretto individuale ai giochi paralimpici di Rio, che con altri atleti posa nelle immagini scattate da Anne Geddes. Insieme a lei altri atleti delle Paralimipiadi e non, ritratti senza protesi. Con loro anche piccoli modelli.

Bebe Vio ha contratto la meningite quando aveva 11 anni. A causa della malattia le sono stati amputati gli avambracci e le gambe. 

foto-bebe-vio-2

La campionessa canadese Madison Wilson-Walker (lancio del giavellotto) è stata contagiata quando aveva 3 anni. Le è costata l’amputazione di entrambe le gambe e di alcune dita della mano sinistra.

foto-bebe-vio-3

Il portoghese Lenine Cunha, 33 anni, campione di atletica leggera, contrasse la meningite a 4 anni. Per lui un difetto di pronuncia, problemi all’udito e alla memoria.

foto-bebe-vio-4

La vita della ciclista Jamie Schanbaum è cambiata radicalmente, a causa della malattia – costatale entrambe le gambe e tutte le dita -, quando frequentava l’università.

foto-bebe-vio-5

Nick Springer, campione americano di rugby, ha contratto la meningite a 14 anni. Ha passato 2 mesi in coma e si è visto amputare gli arti.

Categoria: , / Tag:

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?