California Crazy: quando in America i negozi avevano la bizzarra forma dei prodotti che vendevano

California Crazy è il titolo di un libro quasi surreale che permette di fare un viaggio nel passato, precisamente nella California degli anni 30 (e poi dei decenni successivi) quando era facile imbattersi in una serie illimitata di negozi molto appariscenti e un pochino kitsch.

Pubblicato inizialmente nel 1980 grazie all’ottimo lavoro di Jim Heimann, oggi questo suggestivo volume è stato aggiornato e ripubblicato dalla Taschen, rivelandosi ancora più sorprendente e facilmente acquistabile su Amazon.

Abbiamo a che fare, infatti, con un’infinità di edifici davvero bizzarri che ci rimandano indietro nel tempo, quando per catturare l’attenzione dei passanti i negozianti facevano costruire strutture esagerate, con la forma del prodotto che vendevano (e non solo).

Così era facile imbattersi in botteghe a forma di cappelli, di maialini, di macchine fotografiche, di hot dog e di animali d’ogni genere.

Era sicuramente un modo molto divertente di farsi pubblicità, visto che ancora la tecnologia e i media non avevano raggiunto gli odierni livelli di diffusione.

Questa particolare usanza è poi arrivata fino ad oggi, ma in misura ridotta.

Sono pochi, infatti, rispetto al passato i negozi che si propongono con tale estetica, tuttavia non mancano e stupiscono ugualmente i clienti.

Altre info ed edizione 2001: Amazon

Categoria: / Tag:

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?