In Olanda le prossime case saranno costruite con una stampante 3D, riducendo costi e incidenti

Negli ultimi anni, la stampa 3D ha permesso di realizzare oggetti sempre più sofisticati, soprattutto in ambito medico: ricordiamo diversi tipi di protesi costruite grazie a questo strumento, sia per gli esseri umani che per gli animali, e un moderno sistema di ingessatura.

Questa tecnologia sta prendendo piede anche nel campo dell’edilizia. Abbiamo visto costruire in Ucraina una casa ecopassiva e in Russia un edificio di quasi 40 mq.

Nei Paesi Bassi hanno pensato bene di andare oltre realizzando moduli abitativi dalle forme più disparate, a norma di legge, per sfruttare al massimo i benefici della stampa 3D.

Autrice di questo avveniristico programma, denominato Project Milestone, è l’azienda olandese Van Wijnen.

Sono numerosi i vantaggi offerti da questo progetto: riduzione dei costi di produzione, del rischio di incidenti per gli operai, del trasporto di materiali vari e, quindi, dell’impatto ambientale.

Inoltre, innalzare edifici con una stampante 3D riduce i tempi di attuazione e permette di adattare forme e strutture al luogo e alle esigenze più particolari.

Sono ancora diversi i passi avanti che devono essere compiuti, ad esempio quelli relativi all’eventualità di garantire l’utilizzo di materiali ecologici, specifici sistemi antisismici e la possibilità di lavorare direttamente in loco.

Tuttavia, se il buongiorno si vede dal mattino, possiamo dire che la Van Wijnen si trova sicuramente sulla giusta strada e le prime 5 abitazioni proposte lo confermano.

Immagini: 3dprinthouse

Categoria: / Tag: , , , ,

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?