Inflatable Church: le Chiese gonfiabili per celebrare i riti nei posti più amati

Alcuni anni fa, un creativo di nome Mike Gill lanciò sul mercato inglese un prodotto davvero molto originale, denominato Inflatable Church.

Oggi l’articolo ha preso piede in diverse regioni della Gran Bretagna ed è diventato quasi un simbolo per tutti gli Anglicani che non vogliono perdere il contatto con i riti più sentiti e, soprattutto, l’occasione di celebrarli in ogni posto possibile: stiamo parlando di vere e proprie chiese gonfiabili, solitamente lunghe 35 m, larghe 15 m e composte da 6 moduli più un recinto.

Caratterizzate inizialmente da un costo non accessibile a tutti, realizzare un edificio ecclesiastico a portata di mano è diventata una realtà anche per le famiglie meno abbienti e sono numerose le ditte specializzate in questo campo.

Le prime cerimonie svoltesi al loro interno sono stati i matrimoni, molte persone hanno così potuto organizzare questo sacramento in luoghi speciali e unici per la loro storia personale.

In seguito, visto l’enorme successo simbolico e pratico dell’oggetto in questione, si è incominciato a celebrare riti di ogni genere, dalle cresime ai battesimi e alle comunioni.

In tal maniera le famiglie più ricche sono in grado di dare vita a feste e ricevimenti nelle loro tenute o nel giardino di casa. Le persone che non dispongono di molto denaro hanno la possibilità di riunire gli invitati di turno affrontando spese più contenute, dato che affittare una chiesa gonfiabile è molto più economico che prenotarne una grande in muratura.

Queste particolari strutture sono arrivate anche in Italia per essere utilizzate da alcuni gruppi di evangelizzatori cristiani, non sempre in linea con il “vecchio clero”.

Categoria: / Tag: ,

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?