Antico Egitto: mummie perfettamente conservate e altri tesori ritrovati nei pressi di El Assasif

L’Antico Egitto non finisce mai di stupire e di regalare meravigliose sorprese.

Una missione archeologica locale, in collaborazione con l’Istituto francese di archeologia orientale e l’Università francese di Strasburgo, ha riportato alla luce una tomba faraonica dell’epoca di Ramesside (XIX dinastia), al cui interno sono state trovate due mummie, contenute all’interno di bellissimi sarcofagi, oltre ad un’infinità di dipinti, statuette funerarie (ushabti) e papiri, in una cornice impreziosita da innumerevoli geroglifici dedicati alla dea Mut (divinità madre, spesso raffigurata con un copricapo a forma di avvoltoio) e al dio Amon, suo consorte.

I corpi appartenevano ad uno scriba reale (tra l’altro, supervisore templare della mummificazione), tale Thaw-Irkhet-If, e a sua moglie, vissuti probabilmente intorno alla XI/XII dinastia.

Ci troviamo nei pressi di Luxor, nella necropoli di El-Assasif, destinata a nobili e alti funzionari molto vicini ai faraoni.

Nello stesso tempo, esperti degli enti francesi hanno rinvenuto altri due sarcofagi della XVIII dinastia, uno dei quali contiene i resti ottimamente conservati di una donna di nome Thuya, la cui storia deve essere ulteriormente approfondita.

Info e immagini AFP (dove non diversamente segnalato): emirates247

Categoria: / Tag: , ,

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?