I piedi colossali della stanza nr. 52 di “The Haus” a Berlino, opera di Mario Mankey

“Ego erectus” è il nome della scultura realizzata dall’artista spagnolo Mario Mankey.

Due piedi colossali hanno fatto irruzione nella stanza nr. 502 di una banca di cinque piani in disuso a Berlino, trasformata in un’ enorme galleria d’arte temporanea.

L’imponente scultura ha creato l’illusione che una creatura gigantesca avesse sfondato il soffitto dell’edificio e che i piani superiori nascondessero il resto del corpo.

L’opera ha fatto parte del progetto di arte urbana The Haus che ha coinvolto 165 artisti provenienti da tutto il mondo.

Attraverso l’arte, Mankey indaga la condizione dell’uomo moderno e le contraddizioni che è costretto ad affrontare, in bilico tra ambizioni personali e limiti oggettivi.

L’edificio che ha ospitato “The Haus” è stato demolito a giugno 2017 e le opere artistiche sono state distrutte con esso per fare spazio alla costruzione di abitazioni private.

Gli artisti, creando lavori temporanei, hanno voluto manifestare la caducità dell’arte strettamente connessa alla caducità della vita.

Categoria: / Tag: , , ,

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?