La scultura d’una ragazza che affronta un cavallo rampante impressiona la Biennale di Venezia

Alla Biennale di Venezia, presso il padiglione argentino, è comparsa un’opera impressionante e di forte impatto visivo: “El Problema del Caballo”, un’enorme scultura composta da una ragazza, un cavallo leggermente impennato e tanti frammenti di pietre che li circondano.

Il lavoro è stato realizzato da Claudia Fontes e spinge a ragionare sul rapporto tra uomo e cavallo metaforicamente inteso.

Dopo il controverso e affascinante lavoro di Lorenzo Quinn, Support, un altro grande capolavoro sconvolge la Biennale in questo vivace 2017.

“Il problema del cavallo” rappresenta l’essere prigioniero in una gabbia, in questo caso l’architettura industriale del padiglione dell’Arsenale che lo sta ospitando, cioè in quella tradizione occidentale tipica delle esposizioni universali con tutte le loro regole e imposizioni, che in un certo senso l’artista sudamericana sta cercando di affrontare e domare.

Vengono così posti in risalto e sotto indagine l’Uomo, la Natura, il Progresso, il Potere, gli Esclusi, tutto in modo dirompente e suggestivo.

L’intento è quello di far riflettere, ma anche di colpire attraverso immagini molto dettagliate e di assoluto valore estetico.

Categoria: / Tag: , , ,

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?