“Scusa” è tutto ciò che vorrete dire dopo aver visto questo video

In questi giorni si discute sul problema dell’immigrazione e dei rifugiati. Pochi giorni fa la comunità internazionale ha dovuto fare i conti con immagini crude che hanno forse cambiato il sentimento comune dei popoli europei.

Qualche tempo fa in Lituania venne effettuato un esperimento: una persona di colore, impegnata in una sala d’attesa, chiedeva a uomini, donne e bambini lì presenti di leggergli dei commenti social dal proprio tablet visto che lui aveva dei problemi con la lingua.

I presenti si dimostrano subito simpatici e disponibili ma…

Ma si ritrovano a leggere offese davvero pesanti riguardo la cultura, la religione ed il colore della pelle dell’attore protagonista del video: “scimmia”, “schiavo”, “torna in africa!” tra le altre.

Le reazioni degli improvvisati lettori sono qui sotto i vostri occhi: uomini, donne e anche un bambino leggono increduli ed in un primo momento si rifiutano di leggere le offese all’uomo di colore. Ognuna di loro sente il dovere di scusarsi e di vergognarsi anche solo per  aver letto simili idiozie.

Questo esperimento è stato fatto da un’agenzia Lituana per combattere le crescenti offese razziali che si possono leggere su internet ogni giorno. In questo caso i lettori danno voce ad un sentimento che sembra quasi “imprigionato” su una pagina web ma acquista un valore talmente forte una volta letto da provocare incredulità e disgusto anche in chi legge soltanto.

Una situazione questa che potrebbe accadere in una qualsiasi nazione europea e che deve far riflettere tutti noi su immigrazione, integrazione e razzismo.

Dite pure la vostra sull’argomento, raccontateci le vostre esperienze nei commenti. Le vostre opinioni saranno pubblicate in calce all’articolo.

Categoria: , / Tag: , ,

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?