Le magnifiche foto del ritrovamento della tomba di Tutankhamon

Il 4 novembre del 1922, Howard Carter, egittologo inglese di fama mondiale, realizzò uno dei ritrovamenti più sensazionali della storia dell’archeologia: insieme al suo team, infatti, fu in grado di scoprire e di portare alla luce la tomba del faraone Tutankhamon, appartenente alla 19° dinastia, che governò l’Egitto dal 1332 a.C. al 1323 a.C.

_foto-ritrovamento-tut__002

Grazie allo studio effettuato sulla mummia si è potuto capire che il sovrano morì all’età di 19 anni a causa della frattura di una gamba, il cui disagio venne accentuato e reso letale per via della malaria.

_foto-ritrovamento-tut_

Fu subito evidente che l’ambiente dove risiedeva la tomba era stato saccheggiato almeno un paio di volte da ladri del passato (nonostante il re egizio in questione, come altri prima e dopo di lui, fosse stato sepolto all’interno di una montagna segretamente presidiata e non più in una vistosa piramide, proprio per evitare furti di tal genere ed anche perchè era molto più pratico… o almeno queste sono alcune delle ipotesi!).

In realtà si trattava di una delle stanze funerarie meglio conservate tra quelle mai ritrovate nella cosiddetta Valle dei Re, un’area geografica situata vicino all’antica Tebe (l’odierna Luxor), il cui accesso è a meno di 3 km dalla riva occidentale del Nilo, e dal 1552 a.C. al 1069 a.C. sede delle sepolture dei Faraoni.

La tomba era strapiena di oggetti dall’inestimabile valore, a partire dal sarcofago contenente la mummia del re africano.

_foto-ritrovamento-tut__011_foto-ritrovamento-tut__015

Ognuno di questi tesori venne scrupolosamente registrato e catalogato prima di essere rimosso. Inutile dire che ci vollero diversi anni per finire tutto il lavoro: quasi otto!

_foto-ritrovamento-tut__006 _foto-ritrovamento-tut__005

Il programma completo della ricerca e delle operazioni svolte da Carter venne finanziato da George Herbert, 5° conte di Carnarvon e aristocratico inglese dal portafoglio stracolmo di denaro.

_foto-ritrovamento-tut__021

Tutte queste foto documentano l’evento in modo davvero sublime: originariamente in bianco e nero, le immagini sono state rese a colori via Dynamichrome e esibite per la prima volta durante la mostra The Discovery of King Tut.

_foto-ritrovamento-tut__020 _foto-ritrovamento-tut__018 _foto-ritrovamento-tut__017 _foto-ritrovamento-tut__016 _foto-ritrovamento-tut__014 _foto-ritrovamento-tut__013 _foto-ritrovamento-tut__012 _foto-ritrovamento-tut__010 _foto-ritrovamento-tut__009 _foto-ritrovamento-tut__008 _foto-ritrovamento-tut__007 _foto-ritrovamento-tut__004 _foto-ritrovamento-tut__003 _foto-ritrovamento-tut__001

Categoria: / Tag: , , ,

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?