“I colori non mentono mai”, il mondo descritto nei dipinti di Ariadna Novicov

Ariadna Novicov è una pittrice rumena naturalizzata a Torino e, come tutte le pittrici, comunica il suo mondo interiore con i pennelli e con le matite colorate.

“Dipingo sin da piccola – racconta Ariadna – ogni spazio bianco, per me, è una tela da dipingere. Ero una bambina quando sulla parete di casa mia ho creato il ritratto di Nichita Stanescu, un grande poeta rumeno contemporaneo, che amo tuttora”.

I suoi dipinti nascono di getto, le pennellate dell’artista sono rapide e rispondono all’esigenza di imprimere con immediatezza le emozioni che la attraversano, prima che possano mutare ed abbandonarla.

La gelosia, il desiderio, la repulsione, la fatica (a volte) di essere compresa sono sensazioni e sentimenti che assumono sembianze umane o di creature animali distorte e sospese nello spazio.

Ariadna Novicov non ha dipinto per anni: “Ero impegnata a vivere e sopravvivere nel mondo vero, alle prese con la realtà. Stavo ripassando gli argomenti per gli esami di ammissione all’Università di Fisica. Intanto studiavo anche tutte le riviste di fumetti che mi capitavano e la mia scrivania era coperta da un foglio di cartone, su cui disegnavo. Sopra il foglio, invece, torreggiava una pila di libri di fisica”.

20180421_131144-e1524309404321.jpg

L’artista originaria del Maramures (regione a nord della Romania) ha conseguito due lauree in fisica, ha svolto diversi mestieri scollegati tra loro, dalla radiologia alla biochimica, dalla cuoca alla cameriera. Da qualche anno lavora come consulente informatico nel capoluogo piemontese.

Categoria: / Tag:

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?