Una bambina ed il suo “Libro della vita” all’Infinito Street Art Festival in Portogallo

Si chiama “Livro da láife” (“Libro della vita”) ed è il gigantesco murale, opera del poliedrico artista portoghese Mario Belem.

Il “Libro della vita” è stato realizzato in occasione dell’Infinito Street Art Festival 2018 di Cascais (Portogallo) e rappresenta l’innocenza, i sogni, le speranze dell’infanzia, sentimenti da mantenere anche nell’età adulta.

Quest’anno, il festival di arte urbana ha coinvolto artisti locali ed internazionali che hanno trasformato il quartiere della Torre di Cascais, in una galleria a cielo aperto.

Ventuno murales hanno colorato le facciate degradate, offrendo un volto nuovo alla città e diventando polo di attrazione per numerosi visitatori.

Classe 1977, Mario Belem vive e lavora a Carcavelos, nei pressi di Lisbona. Si è specializzato in design grafico, ma la sua passione e la sua arte si manifestano soprattutto nella  street-art e nella pittura su supporti di legno.

Categoria: / Tag: , , ,

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?