A Milano è stato inaugurato MAUA, il primo museo di arte urbana aumentata

A Milano è stata inaugurata una nuova esposizione a cielo aperto: ribattezzato MAUA, è il primo museo di arte urbana aumentata, progettato per proporre itinerari culturali inediti, lontani dal centro cittadino e dalle tipiche zone artistiche più gettonate.

50 lavori di street art diventano affascinanti “guide” interattive per conoscere i quartieri meno noti della metropoli lombarda.

Per vivere al meglio questa curiosa esperienza, si incomincia scegliendo un percorso a piacere. In seguito, arrivati tra le vie prescelte, la visita prosegue in formato digitale grazie all’app Bepart: ciascuna opera d’arte, inquadrata con lo smartphone, ne fa nascere una nuova e si tramuta in un lavoro di digital art, realizzato con le tecnologie tipiche della realtà aumentata.

MAUA si inserisce all’interno del cosiddetto “Bando alle Periferie”, un’iniziativa lanciata dal Comune di Milano per valorizzare tutti gli spazi cittadini meno noti e calpestati da abitanti e turisti.

Il tutto è nato grazie a Bepart e ad altri 6 partner: BASE Milano, Avanzi – Sostenibilità per Azioni, Terre di Mezzo, scuola CFP Bauer, PUSH. e la Fondazione Arrigo e Pia Pini.

Immagini: Ilaria Bolognesi, DDL Studio.

Categoria: / Tag: , , ,

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?