Lei è Italiana e il suo talento fa già sognare mezzo mondo.

Lei il disegno lo aveva nel sangue, d’altronde anche i suoi genitori sono degli artisti. Completa gli studi allo IED ed è determinata nel farne della sua passione una professione.

Inizia a mandare i suoi lavori in giro per l’Italia ma senza ottenere riscontri. Nel 2008, quasi per gioco, invia il suo portfolio al New Yorks Times. Il suo stile essenziale, colorato e d’impatto dalle note vintage piace tanto oltreoceano e la sua carriera spicca il volo.

Oggi le sue illustrazioni sono state in mostra in diversi Paesi e collabora regolarmente con alcune delle realtà editoriali più importanti al mondo.

Olimpia Zagnoli

Lei è Olimpia Zagnoli, classe ’84, vive a Milano in un’allegra casa dai pavimenti caleidoscopici e la sua scrivania è sempre invasa da nuovi progetti. Noi l’abbiamo incontrata ed ecco che ci racconta di sé e del suo successo.

Quando hai realizzato che il disegno sarebbe potuto diventare il tuo lavoro? Ricordi il momento in cui hai deciso di intraprendere gli studi allo IED ed iniziare questa avventura?

Mi è sempre piaciuto disegnare, per tanti anni è stato il mio gioco preferito. Nel momento in cui si è trattato di scegliere cosa fare da grande, ho pensato semplicemente alla cosa che mi piaceva di piú e mi sono iscritta ad un corso di illustrazione.

Olimpia Zagnoli

Le tue illustrazioni con i loro colori accesi camaleontici e forme sinuose allungate si prestano a più livelli di interpretazione, ma l’ironia è immediata. L’ironia è il più bel modo di scendere a patti con la realtà, dove e come trovi fonte di ispirazione?

Solitamente basta fare una passeggiata in città o dare retta ai pensieri fatti prima di addormentarsi per trovare spunti da cui attingere. Se non dovesse bastare, allora consiglio Stanlio ed Ollio.

Olimpia Zagnoli

Ci sono temi ricorrenti nelle tue illustrazioni: amore, eros, la ricerca della felicità, liberazione dei corpi. Un elemento spesso presente sono labbra carnose rosso fuoco: affinità stilistica con la pop art e il surrealismo o una nuova revisione della donna e un messaggio più grande?

Naturalmente la Pop Art fa parte del mio background visivo, ma mi piace pensare che le donne che disegno siano anche libere di esprimersi come vogliono e che la loro grande bocca e le loro forme morbide strabordino oltre il formato dell’illustrazione.

Olimpia ZagnoliOlimpia ZagnoliOlimpia Zagnoli

È interessante scoprire che il tuo primo lavoro grosso è stato negli USA con il New York Times e che questo ti ha aperto la strada in Italia. Credi che oggi sia divenuto necessario per i giovani guardare verso l’estero?

Credo che sarebbe stupido non farlo. Il mondo è sempre più piccolo e tutto è alla nostra portata. Perché limitarsi ad uno stato o ad un continente specie se si tratta di realizzare un proprio sogno?

Olimpia Zagnoli

Olimpia Zagnoli

Hai scelto di vivere e aprire il tuo studio a Milano, come ti ha influenzato la città nella tua creatività?

Vivo a Milano da 25 anni e nonostante questo ci sono ancora tantissimi posti che non ho mai visto. Mi piace questo aspetto che ha la città di svelarsi lentamente e di sembrare ad un primo sguardo nemica e poi rivelare giardini nascosti, fenicotteri e cieli stellati.

Olimpia ZagnoliOlimpia Zagnoli

Cosa vuol dire per te vivere da freelancer? Raccontaci una tua giornata tipo.

Significa fare un po’ quello che ti pare. Mi sveglio abbastanza tardi, vado in studio, lavoro e poi con i miei compagni di studio andiamo a mangiare in trattoria. Una volta tornata in studio, lavoro fino a sera e poi vado a casa o bevo una birra sui navigli.

Olimpia Zagnoli

Hai contribuito di recente nella realizzazione di due videoclip musicali. Qual è la tua musica preferita?

Fa sorridere rispondere “il rock”, ma direi il rock.

Se dovessi dare un consiglio ai giovani illustratori che stanno iniziando questo carriera o hanno intenzione di farlo, cosa diresti?

Non basta saper disegnare, bisogna avere una cultura visiva e una cultura in generale. Quindi se non ce l’avete, fatevela.

Olimpia ZagnoliOlimpia Zagnoli

Calendario 2014 per Internazionale

CALENDARIO

Puoi trovare i lavori di OZ sul suo sito sito web, su facebook e sul suo shop online.

Categoria: / Tag: , , , , , , ,

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?