Un fotografo argentino in Georgia. Gli scatti di Pablo Ferrari

Il fotografo argentino Pablo Ferrari è emigrato in Georgia già da diversi anni. All’inizio non pensava di fermarsi troppo a lungo nel Paese caucasico, ma poi si è innamorato della natura del luogo, della sua storia millenaria, del cibo, della gente ospitale e della pittrice Liza Varazi e ha deciso di stabilirsi a Tbilisi.

“La Georgia è un Paese assolutamente sconosciuto – racconta il fotografo – ma detiene numerosi tesori, culturalmente, storicamente, artisticamente e linguisticamente”.

Ferrari ha visitato i siti archeologici, le fortezze del XII secolo, le città storiche presenti sul territorio, realizzando una serie di scatti, oggi in mostra alla National Library of Georgia di Tbilisi, la Biblioteca Nazionale Pubblica del Parlamento Georgiano.

La maggior parte delle fotografie mostra la città vecchia della capitale in un labirinto di vicoli, tra case di legno dallo stile moresco, facciate scrostate di vecchi edifici e palazzi liberty, spesso incorniciati dalle colline e i vigneti che fanno da sfondo.

Crocevia di popoli e di dominazioni, la Georgia è un luogo affascinante: “Persiani, romani, mongoli e russi – ha aggiunto Ferrari – sono passati di qui. E’ un paese di transito, ma mantiene intatta la sua cultura, il suo alfabeto è uno dei più antichi del mondo”.

Categoria: / Tag:

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?