L’infinita dolcezza dei petauri dello zucchero, i cosiddetti ‘scoiattoli volanti’

Il petauro dello zucchero, spesso chiamato in modo improprio “scoiattolo volante”, è un piccolo e buffo marsupiale, la cui caratteristica principale è la capacità di effettuare salti lunghissimi grazie alla membrana estensibile che collega gli arti e che gli permette di planare per notevoli distanze.

Inoltre e soprattutto, questo animaletto è adorabile e grazioso in modo assurdo: minuto e pelosetto, ha due occhioni che parlano da soli e delle zampette tenerissime. In poche parole è un concentrato di carinissima bellezza.

Originario delle foreste dell’Indonesia, della Nuova Guinea e dell’Australia, il marsupialino si nutre prevalentemente di frutta, anche se spesso integra la propria dieta mangiando insetti, come grilli e piccole locuste.

Ultimamente si sta diffondendo la moda di tenerli in casa, il che, come sempre, è sia un bene che un male, dato che dipende da quanto viene curato e allevato in base a tutte le sue necessità.

Essendo un animale prevalentemente notturno, predilige i luoghi cupi e le ore maggiormente ‘lontane dal sole’.

Vivendo solitamente in gruppo, qualora si desideri averne uno nella propria cameretta, sarebbe meglio non acquistarlo mai da solo, ma almeno in coppia.

Importantissimo: avendo una dieta particolare e non esistendo in commercio mangimi specifici, è fondamentale seguire in merito i consigli degli esperti e documentarsi al meglio.

Vediamoci, quindi, una carrellata di questi incantevoli animaletti e preghiamo perché chiunque decida di crescerne qualcuno nel proprio ‘nido’, lo faccia nel modo più amorevole possibile.

Categoria: / Tag: ,

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?