L’arte giapponese del Kintsugi nelle porcellane di un designer italiano

Ispirandosi dalla secolare arte giapponese del Kintsugi di riparare la ceramica con lacche e polveri d’oro, Marcantonio Raimondi Malerba ha creato, per il marchio Seletti, una collezione di porcellane per la tavola dalle preziose venature dorate.

Frantumi di piatti, ciotole, tazze di colore e forma diversi sono stati saldati dal designer italiano con una miscela di polvere d’oro 24 carati, che disegna su ogni artefatto un intreccio di linee brillanti, in cui le imperfezioni vengono risaltate dal prezioso metallo.

L’arte del kintsugi (in giapponese: “riparare con l’oro”) rappresenta l’idea che dall’imperfezione, possa nascere una forma di maggiore perfezione estetica ed interiore.

Un principio collegato alla filosofia giapponese del wabi-sabi secondo cui, la vera bellezza risiede nell’imperfezione.

Motivi e decorazioni differenti vengono accostati e fusi tra loro in un insolito ed armonioso puzzle, apparentemente casuale.

La nuova collezione di vasellame firmata Marcantonio è stata presentata da Seletti durante l’ultima fiera di design di Maison et Objet a Parigi.

Categoria: / Tag:

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?