“Teh tarik man”: l’incredibile ritratto di un’artista malese, realizzato con 20mila bustine da tè

Hong Yi, alias “Red”, è un’artista malese nota per le sue opere realizzate con materiali non convenzionali.

Teh tarik man (“L’uomo che prepara il tè tirato”) è uno dei ritratti di Red più apprezzati, creato con 20mila bustine da tè.

L’uomo raffigurato riporta alla preparazione del tarik, la bevanda preparata con il tè, che viene schiumata con l’uso di due contenitori e servita quotidianamente nei coffee shop  (i kopitiams) della Malesia.

L’opera è composta da 20mila sacchettini di tè, in 10 differenti tonalità di marrone.

“Ho bagnato le bustine per creare diverse sfumature cromatiche; – spiega  Red Hong Yi – più l’acqua è calda, più il colore diventa scuro”.

L’artista  ha attaccato i singoli pezzi su fili metallici, assemblandoli come tessere di un mosaico.

Laureata all’Università di Melbourne, Red si è trasferita a Shanghai dove ha intrapreso la carriera di architetto. Ma è proprio in Cina, che ha iniziato a lasciarsi ispirare dall’enorme quantità di materiali economici disponibili nei mercati all’ingrosso da usare nella sua arte.

Con semi, petali di fiori, foglie e cibo crea composizioni luminose e pulite che celebrano un’inarrestabile creatività.

Usando 7kg di semi di girasole ha realizzato la sua prima opera fuori dagli schemi: il ritratto dell’artista cinese contemporaneo Ai Weiwei.

Categoria: / Tag: , ,

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?