“Muses”, gli scatti subacquei di Christy Lee Rogers sembrano dipinti barocchi

Muses è l’ultimo progetto fotografico di Christy Lee Rogers.

Un groviglio di corpi immersi nell’acqua e tessuti leggeri e fluenti danno alle fotografie di Rogers un aspetto drammatico che li rende simili ai dipinti del XVII secolo.

Il lavoro della fotografa hawaiana abbraccia gli effetti della rifrazione della luce tra la superficie e gli strati d’acqua. Attraverso la sua arte, indaga ed onora la fragilità della condizione umana, all’interno della dimensione acquatica.

“Sono cresciuta circondata dall’acqua, – ha raccontato l’artista visiva – sull’isola di Oahu. Sono stata attratta dalle dicotomie che caratterizzano l’acqua. Da un lato, la libertà, l’assenza di gravità, lo spazio, la serenità; dall’altra, l’incapacità di respirare, la vulnerabilità, la pressione, il caos. L’acqua è uno strumento potente per esprimere le stesse manifestazioni nella vita e nell’umanità”.

Christy Lee Rogers realizza i suoi scatti nelle ore notturne. Attualmente vive a Nashville ma continua a lavorare alle Hawai.

Categoria: , / Tag:

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?