Space Shuttle sovietici scoperti nel deserto del Kazakistan tra la polvere di un hangar abbandonato

Ralph Mirebs, fotografo russo e curioso esploratore del mondo che lo circonda, ha recentemente scoperto in Kazakistan un vecchio hangar abbandonato, dall’insolito e impolveratissimo contenuto: nasconde, infatti, dei prototipi di Space Shuttle sovietici, con tutto il loro carico di storiche tensioni legate al periodo della Guerra Fredda.

Il fatiscente capannone si trova a Bajkonur, nel mezzo del deserto kazako. Dopo il crollo dell’Unione Sovietica nel dicembre del 1991 e una lunga disputa col governo locale divenuto nel frattempo indipendente, nel 1996 la Russia si è aggiudicata il possesso della struttura a caro prezzo, visto che deve pagare ogni anno un’ingente somma di denaro alla stato del Kazakistan.

Oggi Bajkonur si trova in territorio kazako, ma è amministrato da Mosca. Ed è dotato di un importantissimo valore strategico, logistico e politico.

I soggetti fotografati da Mirebs appartengono ad un vecchio programma, iniziato nel 1974 e terminato definitivamente nel 1993. Le immagini che seguono ritraggono un luogo che sembra essersi fermato nel tempo, capace di farci fare un affascinante tuffo nel passato.

Categoria: , , / Tag: , ,

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?