Siberia, le donne dimenticate della comunità nomade Nenets. Gli scatti di Oded Wagenstein

Forgotten Like Last Year’s Snow è l’ultimo progetto fotografico di Oded Wagenstein.

Il fotografo, nato in Medio Oriente nel 1986 e laureato in Sociologia, antropologia e cinema all’Università di Tel Aviv, viaggia con la sua macchina fotografica per “esplorare la relazione tra invecchiamento, desiderio e memoria”.

Nel suo ultimo viaggio, Wagenstein ha focalizzato l’attenzione sulle donne delle comunità nomadi della Siberia settentrionale.

Il fotografo ha trascorso diverse settimane nel remoto villaggio di Yar-Sale, entrando in contatto con la comunità di Nenets, mettendo in contrapposizione i paesaggi innevati e luminosi con i ritratti malinconici di donne anziane, scattati nelle case in cui vivono.

La comunità migrante vive all’aperto nella tundra siberiana, ma le donne Nenets, quando invecchiano, sono costrette ad una vita sedentaria e con nostalgia pensano al loro passato da nomadi.

Girando per il mondo, Oded Wagenstein ha incontrato persone anziane appartenenti a comunità differenti, ascoltando le loro storie e le loro paure. Esperienze di vita ed emozioni che indaga con la fotografia.

” Sono molto interessato – ha detto il fotografo – e spaventato dal tema dell’invecchiamento Un altro motivo per cui mi occupo di quest’argomento è perché credo che la nostra società sia spesso troppo concentrata sulle giovani generazioni. In tal modo, ci manca l’esperienza, la saggezza e l’abilità di imparare dai nostri anziani”.

Necla Audi, 89 anni: “Sono nata nella tundra e ho trascorso tutta la mia vita lì, è l’unico modo di vivere che conosco.”

Liliya Yamkina, 74 anni, oggi scrive poesie d’amore sulla tundra.

Zinaida Evay, classe 1946. Nell’appartamento in cui vive, in compagnia del suo gatto Persik. “Tutto ciò che mi rimane- ha raccontato- sono le ninne nanne che canto a me stessa”.

Audi Pudani, classe 1948: “Mi manca la sensazione di libertà e la vita all’aria aperta, ma sento che la mia parte è finita. Non sono più necessaria lì”.

Autipana Audi è nata nel 1941.

Angelina Serotetto, nata nel 1942: “Mi mancano i giorni del passato, ma cerco di rimanere ottimista. Guardo tutto con un occhio amorevole. Penso che questo lo si impari, invecchiando”.

Liliya.

Categoria: / Tag: , ,

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?