Il simbolismo multietnico delle culture “latino e afroamericane” nei murales di un neozelandese

Clinton Bopp è un artista di strada originario della Nuova Zelanda. Arrivato a Los Angeles nel 1998 e lì trasferitosi definitivamente, almeno fino ad oggi, egli è rimasto folgorato fin dal primo istante dall’incontro di culture che caratterizza la città statunitense.

In particolar modo, Clinton ha sempre adorato la potente capacità di arrivare al cuore delle persone della street art locale, a partire dai numerosi murales che riempiono i muri di L.A., favorendo un significativo incontro tra le etnie che da tempo calcano le vie cittadine con alterna armonia.

Sono soprattutto gli artisti “latino e afroamericani”, insieme al forte simbolismo delle loro opere, a colpire ogni giorno il nostro Bopp con un carico di emozioni colorate e ricche di toccanti storie.

Ed è proprio a questa preziosa amalgama di sensazioni multietniche che lo stile di Clinton si ispira: egli, infatti, disegna spettacolari murales in cui le suddette culture prendono vita con intensa spettacolarità.

Categoria: / Tag: , ,

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?