Trump Forest: piantare 10 miliardi di alberi per proteggere la Terra dalle scelte di Donald sul clima

Dopo l’elezione di Donald Trump a Presidente degli Stati Uniti d’America, ha destato molto scalpore la decisione di quest’ultimo di non tenere fede agli accordi di Parigi sul clima che prevedono una serie di iniziative volte a limitare quanto possibile le emissioni di sostanze nocive in natura, insieme ad altre scelte conseguenti che non sembrano proprio rispettare il benessere generale dell’ecosistema.

Tra le differenti forme di protesta che si sono diffuse a macchia d’olio in tutto il mondo per manifestare contro la posizione assunta da Trump, una delle più efficaci è sicuramente quella promossa da Dan Price, Jeff Willis e Adrien Taylor: piantare 10 miliardi di alberi per ripulire l’aria dall’inquinamento dovuto alle manovre intraprese dal neo-Presidente americano.

Partita già da alcuni mesi, l’iniziativa è stata battezzata Trump Forest e sta coinvolgendo un gran numero di persone ed enti di vario genere (primo fra tutti l’attivissimo Eden Reforestation Project) in tutto il mondo.

Indipendentemente dal proprio credo politico e dall’idea che ciascuno di noi può farsi sulla questione, riteniamo che l’intento di far crescere in maniera considerevole l’area verde globale sia assolutamente da apprezzare e da sostenere, visto che ne beneficerà ogni essere vivente (e non solo) della Terra.

Categoria: , / Tag: , , ,

Cosa ne pensi?

Cosa ne pensi?